Piazza Affari la migliore d’Europa, maggio sarà decisivo

7 Maggio 2018, di Daniele Chicca

I giorni finali di maggio saranno decisivi per capire le sorti di Piazza Affari, che ha archiviato la sesta settimana positiva consecutiva con un bilancio da inizio anno molto positivo del +11,36%. L’impressione, dicono gli analisti tecnici, è che il mercato voglia arrivare lanciato fino al Dividend Day del 21 maggio quando circa la metà delle azioni del Ftse Mib 40 staccherà la cedola.

Sotto il profilo tecnico il listino delle blue chip Ftse Mib disegna una Long white che tocca i massimi da ottobre del 2009. Nonostante il record, l’indice ha ancora spazio e forza per correre per il graficista Pietro Di Lorenzo.

“Se si osserverà una tenuta dell’indice con un reinvestimento sul mercato dei flussi cedolari, vorrà dire che ci saremo lasciati alle spalle l’enorme fase laterale 12.300 -24.000, aprendo spiragli di ottimismo sul listino milanese”, rende noto l’analista tecnico di Sos Trader.

Fra i titoli interessanti per la prossima seduta, gli strategist di Sos Trader segnalano.

  • FERRARI come previsto, accelera a seguito del superamento della resistenza chiave pasullis.sante in area 106,5€. Chi fosse intervenuto – è il consiglio offerto – fissi stop loss a 109 euro e prenda profitto a 120 euro.
  • BUZZI UNICEM prosegue la corsa archiviando la decima seduta positiva consecutiva. “Attendiamo un rapido pull back che ci consenta di individuare un punto di ingresso a più basso rischio”, fanno sapere i graficisti.
  • Rientra al centro dell’interesse del mercato TELECOM ITALIA, che disegna un interessante Engulfing Bullish. A questi prezzi è possibile un ulteriore allungo verso 0,88 euro.
  • MEDIASET testa ancora la resistenza in area 3,4 euro. “Una chiusura superiore a questo livello, fornirà un significativo segnale di continuazione rialzista”.
  • Inversione della forza relativa per BREMBO (+5,96% nelle ultime sedute) che si riporta a contatto con la resistenza psicologica rappresentata dai 13 euro Per gli analisti tecnici è “possibile intervenire a seguito del breakout di questo livello”.
  • MAIRE TECNIMONT disegna una Long white che esplode nella volatilità e nei Volumi (scambiate oltre 5,5 milioni di azioni). “Una chiusura confermata sopra la resistenza in area 4.5€ aprirà il campo ad ampi spazi di apprezzamento”, scrive Di Lorenzo.