Mercati

Piazza Affari: i titoli da comprare e shortare

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

MILANO (WSI) – Alla fine della settimana scorsa il listino della Borsa italiana Ftse Mib ha disegnato una white spinning top al termine di un periodo no, caratterizzato da quattro sedute negative sulle ultime cinque. L’indice si è lasciato alle spalle la peggior ottava delle ultime 12 (con un ribasso del 3,05%). Dal punto di vista tecnico, ha rotto al ribasso nella seduta di giovedì il rettangolo 22.100 – 22.870 che aveva ingabbiato i prezzi per 19 sedute.

Secondo Pietro Di Lorenzo di SOS Trader “ci aspetta un inizio di settimana turbolento dopo gli attacchi terroristici di Parigi che senz’altro condizioneranno i mercati: possibile assistere a un repentino “sell off di pancia” a cui seguirà un tentativo di sorreggere i mercati, evitando il peggio. Operativamente affrontiamo con l’intera liquidità questa fase delicata dei mercati, in attesa di un consolidamento che ci consenta di individuare un punto di ingresso a più basso rischio”.

Fra i titoli del S&P MIB 40 interessanti per la prossima seduta, gli analisti di SOS Trader segnalano CAMPARI, che si riporta a contatto con la resistenza chiave passante a 8€. Una chiusura superiore a questo livello, fornirà un significativo segnale di continuazione rialzista.

Campari .

BPER mostra invece “crescente forza relativa, chiudendo la settimana con un rialzo del 3.09%. Il ritorno sopra area 7.4€ potrebbe calamitare nuovi acquirenti”.

Buona forza anche per A2A che realizza una white closing Marubozu: possibile che da qui a fine anno i prezzi sferrino l’attacco vincete alla resistenza chiave passante in area 1.27€.

ENEL GREEN POWER disegna una significativa Long white che riporta i prezzi a contatto con la resistenza chiave a 1,97€. Una chiusura superiore a questo livello, fornirà un significativo segnale rialzista.

Da parte sua FERRAGAMO viene colpita da un violento Sell Off dopo la pubblicazione dei risultati. Attendiamo un rapido consolidamento dei prezzi per individuare un punto di ingresso a più basso rischio.