PIAZZA AFFARI: CHIUSURA IN LEGGERO RIALZO

17 Luglio 2000, di Redazione Wall Street Italia

La settimana milanese si apre con una seduta interlocutoria e il Mibtel in chiusura segna un guadagno dello 0,11% e il Mib30 dello 0,10%. Tra i pochi spunti, gli investitori hanno premiato gli high-tech e gli editoriali. In rosso i telefonici.

Tra i titoli tecnologici spicca Finmeccanica (+2,81%) che sale anche sulla scia dell’ottima seduta che, sul mercato francese, ha tenuto la controllata Stmicroelectronics.

Hanno sprintato anche Olidata (+6,45%), mentre al Nuovo Mercato, Opengate ha guadagnato il 7,07%. Denaro anche per Euphon +2,11%, Tiscali +1,49%, Cdb +1,27% e Dada +1,26%. In rosso, invece, Freedomland -3,91% e I.Net -1,34%.

Gli editoriali stanno attraversando un buon periodo come dimostra Mondadori oggi a +2,78%. In nero anche Mediaset (+0,97%) e L’Espresso (+1,3%).

Tra le Blue Chip la migliore è stata Mediolanum (+4,57%), seguita dalla Bipop Carire (+2,61%). Tra i bancari è salita anche Fideuram (+2,09%), mentre tra gli assicurativi le Alleanza si fermano con un progresso del 2,45%.

Tra i telefonici si salva solo Tim a +0,39%. In rosso Tecnost (-1,18%), Olivetti (-1,23%) e Telecom (-0,71%).

Grande giornata per il marchio storico di macchine da cucire Necchi che dopo tante sospensioni per eccesso di rialzo ha chiuso a +11,22%.

Prosegue bene l’avventura a Piazza Affari per l’Aeroporto di Firenze oggi a +4,51%.