PIAZZA AFFARI CHIUDE NEGATIVA UNA SEDUTA OPACA

12 Luglio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Milano si ferma con il Mibtel a -0,16% e il Mib30 a -0,34%. La giornata non ha registrato particolari spunti e gli scambi sono stati ridotti. Neanche la corsa del Nasdaq e il rialzo dei listini europei hanno fatto da traino al mercato italiano.

In linea con i mercati europei, invece, il Midex. L’indice dei titoli a media capitalizzazione è salito infatti dello 0,94% a 35.655 punti. Il migliore è stato Saipem (+8,45%), ma ottime sono state anche Parmalat (+4%) che cresce per gli investimenti in Internet, per il blocco delle acquisizioni e per l’attesa di una buona semestrale.

Sempre nel Midex, si registra un’altra seduta all’insegna del rialzo per Bulgari, oggi a +2,19%.

Tra le Blue Chip salgono da una parte Tecnost (+2,61%) e Olivetti (+2,86%) dopo che il ministro per le telecomunicazioni, Salvatore Cardinale, ha previsto sgravi fiscali per coloro che si aggiudicheranno la gara per l’UMTS (telefonia di terza generazione).

Netto il calo di Tim (-2,27%) e di Telecom (-2,34%)sul quale pesa il giudizio degli investitori dopo la richiesta di finanziamento per 10 miliardi di euro presentato a 40 banche italiane ed estere.

In crescita Alleanza +3,54%, Ras +3,44%, Banca Intesa +1,45%, Bnl +1,34%.

Ottima performance anche per Edison (+3,03%), mentre le prese di beneficio hanno affossato Seat (-4,05% a 4 euro).

In rialzo il Nuovo Mercato, sulla scia del Nasdaq. Denaro su Tiscali (+4,38%), con gli investitori che scommettono sull’ingresso di un nuovo socio per la gara dell’UMTS. In rialzo anche Euphon (+3,02%), Mondo Tv (+1,98%) e Tecnodiffusione (+1,38%). Prese di beneficio su Gandalf (-4,65%) e Art’è (-2,17%) dopo i forti rialzi di inizio settimana.