PIAZZA AFFARI CHIUDE IN ROSSO DIETRO I TMT

3 Settembre 2001, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari chiude in profondo rosso una giornata orfana di Wall Street (la Borsa statunitense è chiusa per Labour Day) con volumi sostenuti e vendite diffuse sui TMT, che hanno sofferto del profit warning di Hitachi, dei risultati contrastanti di Telefonica e KPN e delle pessime notizie provenienti dai colossi delle tcl francese e tedesco,
France Telecom e Deutsche Telekom.

Il primo rischia di venire escluso dall’indice Eurostoxx 50, per il secondo sono in agguato le scadenze dei lock-up legati all’affare Voicestream.

SUL TITOLO VEDI:


PIAZZA AFFARI: I TELEFONICI ANNASPANO DIETRO KPN
E ANCHE:


TLC: SORPRESE E TIMORI DAI CONTI TELEFONICA E KPN

Il Mibtel ha chiuso in calo dell’1%, il Mib30 ha perso l’1,06%, il Numtel ha perso l’1,68%.

Il titolo peggiore della giornata è stato, ancora una volta, Seat Pagine Gialle che ha chiuso in ribasso lontano dai minimi, dopo aver superato in infraday l’importante supporto a €0,80.

Secondo Angelo Semerano, trader di Sella Capital Market, il titolo è depresso a causa della scarsa progettualità della società, che ha spinto il mercato a vendere.

I volumi sul titolo sono stati molto alti (più di 139 milioni di titoli) e anche oggi sono rimbalzate voci di una possibile messa in vendita di Pagine Gialle (valutata circa €10 miliardi).

Il magnate australiano Rupert Murdoch sarebbe invece interessato a rilevare LaSette per entrare nel mercato televisivo italiano.

SU SEAT VEDI:


PIAZZA AFFARI: SEAT, SCAMBIATI 100 MILIONI TITOLI
PIAZZA AFFARI: LUNEDI’ NERO PER SEAT, -8,38%
PIAZZA AFFARI: SEAT ANCORA IN CRISI PERDE IL 5,25%>
PIAZZA AFFARI: SEAT ANCORA IN ROSSO DOPO WARNING
PIAZZA AFFARI: SEAT SOTTO €1, AI MINIMI DAL 1999
PIAZZA AFFARI: SEAT, A RISCHIO IL SUPPORTO A €1?
E ANCHE:


INTERNET: SEAT COMPRA IL 33,3% DI MATRIX

Il clima di pessimismo ha contagiato Milano e il resto d’Europa: “Non ci sono segnali per un’inversione di tendenza. L’Europa – dice Semerano – è debolissima e i future sugli indici USA non promettono nulla di buono per la giornata di martedì”.

I titoli della scuderia Pirelli sono quelli che hanno subito le vendite più consistenti. TIM, Telecom Italia e Olivetti hanno subito ribassi tra il 3% e il 4%.

“In generale – dice ancora Semerano – tutti i titoli del Numtel sono stati bistrattati. Rispetto ai telefonici europei, comunque, i titoli italiani sembrano più solidi ed è possibile un recupero su livelli superiori nel lungo termine. Titoli come Pirelli, Olivetti e anche la Pirellina sono sottovalutati ed è possibile che dopo quattro giorni di lettera ci sia un rimbalzo tecnico. I titoli bancari e quelli assicurativi – conclude Semerano – rimangono i titoli difensivi per eccellenza”.

Tutto il settore degli editoriali è stato sottoposto a forti vendite: hanno perso terreno oggi anche L’Espresso e Mediaset a causa del rallentamento economico, che sta penalizzando gli investimenti pubblicitari.

(Vedi PIAZZA AFFARI: EDITORIA A FONDO COME IN EUROPA)

STMicroelectronics ha recuperato terreno nel finale dopo i ribassi segnati durante la giornata. Il mercato teme comunque l’arrivo di un nuovo profit warning.

(Vedi PIAZZA AFFARI: STM VA GIU’ VERSO QUOTA €31,95)

Il migliore titolo del Mib30 è stato ENEL, cresciuto sulle voci di un dividendo straordinario.

SUL TITOLO VEDI:


PIAZZA AFFARI: ENEL FA PROMESSE AL MERCATO

Sul fronte bancario, il mercato ha dimostrato di non gradire le indiscrezioni sull’intesa di Unicredito con la tedesca CommerzBank.

SUL TITOLO VEDI:


BANCHE: UNICREDITO SMINUISCE CONTATTI CON COMMERZ
PIAZZA AFFARI: MERCATO BOCCIA UNICREDIT-COMMERZ
E ANCHE:


PIAZZA AFFARI: UNICREDITO CEDE CON FORTI VOLUMI

Ha chiuso in ribasso anche Banca di Roma sulle voci di possibili operazioni nell’ambito del controllo di Olivetti.

(Vedi sezione RUMORS

che si trova sul menu in cima alla pagina).

In controtendenza rispetto all’andamento borsistico c’è stata Snai, balzata a €6,4 dopo un guadagno superiore al 20%. Sul titolo, secondo le indiscrezioni, ci potrebbe essere un’Offerta pubblica di acquisto a €8,5. In realtà il rialzo è legato al piano di ristrutturazione della società di scommesse sportive, che ha in cantiere la vendita di proprietà immobiliari per sanare un bilancio poco roseo.

SUL TITOLO VEDI:


PIAZZA AFFARI: SNAI SUPERA LA RESISTENZA A €6
E ANCHE:


PIAZZA AFFARI: SNAI IN VALIDAZIONE ALLE 15:23.

Sul Midex ha deluso Alitalia, in calo nonostante le dichiarazioni dell’amministratore delegato Mingozzi.

(Vedi PIAZZA AFFARI: SEMAFORO ROSSO PER ALITALIA).

Sul Nuovo Mercato Tiscali ha chiuso in calo, intorno all’importante supporto a €7.

SUL TITOLO VEDI:


PIAZZA AFFARI: FUGA DAL NUOVO MERCATO