PIAZZA AFFARI: CHIUDE IN MODERATO RIBASSO

28 Gennaio 2000, di Redazione Wall Street Italia

La borsa italiana ha chiuso in ribasso, in linea con le principali piazze
europee e sulla scia dell’andamento negativo di Wall Street.

L’indice Mib 30 cede lo 0,45% a quota 42.541 mentre il Mibtel perde lo
0,05% a quota 28.765.

Si conclude stasera a Venezia l’incontro di due giorni dell’ad di Telecom,
Roberto Colaninno con gli analisti e i titoli telefonici segnano un
andamento generalmente positivo a partire dall’ottima performance di
Olivetti che termina la giornata guadagnando il 6,12% alla quota record
di 3,50 con 150 milioni di azioni scambiate.
Telecom segna un rialzo dello 0,27% a quota 16,72 mentre cedono
Tecnost (-0,13% a quota 3,90) e Tim (-0,87% a quota 11,90).

Hdp, dopo essere stata sospesa per eccesso di rialzo, guadagna il 14,77% a quota 1,36.

In ribasso i bancari; Rolo Banca cede il 3,27% a quota 16,20 e Banca
Fideuram il 2,08% a quota 10,16.

Negativi tutti i titoli quotati sul Nuovo Mercato.