PIAZZA AFFARI CHIUDE IN CALO, MIBTEL -1,16%

18 Gennaio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Dopo aver cambiato direzione di
marcia alcune volte nella giornata, Piazza degli Affari ha
imboccato la via del ribasso e conclude con gli indici in
terreno negativo: piu’ sacrificato il Mibtel (-1,16%) e piu’
tonico il Mib30 (-0,9%) che viene sorretto dalla bella
performance dei telefonici.

La Borsa italiana ha risentito del
clima di incertezza determinatosi sui mercati dopo l’avvio
debole di Wall Street, ieri chiusa per festivita’, ma anche
dell’approssimarsi delle scadenze tecniche.

I cambiamenti di
marcia nel corso della seduta hanno contribuito a gonfiare
il giro di affari in controvalore, che ha toccato il record
assoluto di 4,876 miliardi di euro. Tra i singoli titoli
sono state le Olivetti le piu’ trattate, con 208 milioni di
pezzi passati di mano, ma le Telecom (+4,97%) sono state il
titolo piu’ brillante.

In ribasso piu’ marcato i mercati europei, con la Borsa di Parigi, che ha chiuso a -2,91%. Calo consistente anche a Francoforte: -2,57%. Il segno negativo e’ comune a
tutte le altre piazze europee.