Piazza Affari: attenti alla scintilla. Europa a rischio

3 Luglio 2017, di Daniele Chicca

A Piazza Affari per il terzo mese consecutivo la prova si è chiusa con una variazione frazionale (dopo aprile +0.57% e maggio +0.59%) “a dimostrazione di quanto equilibrio ci sia dopo lo strappo di marzo”, come ricordano gli analisti tecnici di Sos Trader.

Dal punto di vista dei grafici, il listino delle blue chip FtseMib disegna una candela black spinning top che archivia la sesta settimana negativa nelle ultime 7. “Ci lasciamo alle spalle un mese di giugno (-0.71%) che verrà ricordato per l’assoluto equilibrio fra acquirenti e venditori, un periodo in cui i prezzi hanno “vegetato” in un range di 600 nelle ultime 25 sedute”, dice Pietro di Lorenzo.

I cinque migliori titoli del FtseMib nei primi 6 mesi dell’anno sono stati: Ubi Banca +51,27%, Ferrari +35,9%, Campari +32,83%, Recordati +31,95% e Finecobank +29,27%. Soffrono invece: Saipem -39,55%, Tenaris -19,56%, Mediaset -16,25%, Eni -14,93% e Bper Banca -13,72%.

Cosa ci si deve aspettare nella seconda parte dell’anno dopo che Piazza Affari ha archiviato il primo semestre con un +7%? Secondo il graficista di Lorenzo “sarà un estate “calda” non solo dal punto di vista climatico ma anche sui mercati in quanto dopo un lungo equilibrio fra acquirenti e venditori assistiamo spesso a un fragoroso impulso direzionale“.

Dal confronto fra Dow Jones e Dax, mette in evidenza Gianvito D’angelo di ITF News, “emerge la forza del listino Usa, mentre per l’indice tedesco la candela nera di giugno crea incertezza“. Motivi per il quale c’è da rimanere cauti sul’azionario europeo.

A Milano da monitorare sono invece i livelli in area 20.500 e 21.200, secondo di Lorenzo di Sos Trader: “la fuoriuscita dei corsi da questo box sarà la scintilla che farà tornare la volatilità sui mercati”.

Fra i titoli di Piazza Affari e in particolare del paniere S&P MIB 40 interessanti per la seduta odierna, i graficisti di Sos Trader segnalano:

  • UNIPOL accelera al rialzo a seguito della fuoriuscita dei prezzi dallo stretto rettangolo che li aveva ingabbiati. “Attendiamo una conferma nelle prossime sedute per prendere posizione”.
  • – RECORDATI disegna un hammer che testa il supporto passante a 35€. “Possibile assistere a un tentativo di rimbalzo da questi livelli”.
  • – TENARIS mostra “crescente forza relativa” archiviando tutte le sedute della settimana in rialzo. È possibile un ulteriore allungo verso 14€.
  • – CREDITO VALTELLINESE (+9.65% nelle ultime 5 sedute) testa ancora la resistenza passante in area 3.8€. “Una chiusura superiore a questo livello, fornirà un significativo segnale di inversione”.
  • – SALINI testa il supporto in area 2.95€. “Ci attendiamo una ulteriore reazione degli acquirenti”.