PIAZZA AFFARI APRE DEBOLE, OCCHIO SUI TELEFONICI

27 Luglio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari apre in calo, influenzata dalla flessione del Nasdaq della vigilia. Il Mibtel segna un primo -0,47%.

Telecom, che ieri ha accorciato la catena di comando delle partecipazioni estere, è al centro di realizzi e cede lo 0,31%.

Tim cede il 4,67% sulle ordinarie, mentre guadagna il 3,41% sulle risparmio dopo l’annuncio della conversione delle risparmio.

In denaro Seat a +1,48%.

Apertura in ulteriore rialzo per Adf, +3,83%.