PIAZZA AFFARI: A META’ SEDUTA VINCONO I REALIZZI

8 Luglio 2002, di Redazione Wall Street Italia

Lo scenario di Piazza Affari a metà seduta vede protagonisti i realizzi dopo un fine settimana che si era chiuso in grande spolvero sulla scia della crescita di Wall Street.

Ma la convinzione che fosse un rimbalzo e le prospettive negative dei mercati in generale, supportate da un andamento discendente dei future americani questa mattina, ha dato al listino un’accelerata verso il basso.

Solo per qualche minuto, poco dopo l’apertura, la borsa italiana è riuscita a passare in positivo; poi il segno più ha di nuovo lasciato il passo alle vendite.

Sono in ribasso anche le altre borse europee, con vendite sui tmt, cioè tecnologici, media, telefonici.

In Italia Stm ha recuperato rispetto alla mattinata e ora si muove in territorio positivo, sfruttando il giudizio di Lehman Brothers.

Non altrettanto bene si muove la controllante Finmeccanica. Il mercato evidentemente non è soddisfatto delle dichiarazioni del presidente e amministratore
delegato, Pierfrancesco Guarguaglini: ha infatti detto che per il gruppo italiano è finito il periodo delle joint
venture paritetiche.

Ha cos’ messo la parola fine a ogni possibilità di accordo, nel settore aeronautico, con il gruppo europeo Eads o con quello britannico Bae Systems.

In ribasso gli energetici, a partire da Eni.

Sul titolo pesa anche la discesa del prezzo del petrolio.

In controtendenza, fra le sue controllate, c’è Saipme: il titolo è in rialzo di quasi tre punti percentuali. Venerdì scorso il consiglio di amministrazione ha deliberato di convocare un’assemblea straordinaria per la fine di agosto. In vista c’è un prestito obbligazionario non convertibile fino a un importo massimo pari al capitale sociale risultante dall’ultimo bilancio approvato.

Forte ribasso per Enel. Il titolo perde due punti percentuali dopo le indiscrezioni sul prossimo collocamento del 30% del capitale da parte del governo.

Contrastati, tendenti al brutto, i finanziari.

Va bene Bnl, su un ritorno di interesse per il matrimonio con Mps, che invece perde terreno in questo momento.

E’ passata in negativo San Paolo Imi, che nella prima parte della giornata si era messa in luce.

Nel settore sono positive Ras, Alleanza, Generali.

Brutta giornata per i telefonici, e per i media, molto attenti agli sviluppi riguardanti Vivendi.

Nell’universo di Marco Tronchetti Provera è in positivo solo Seat Pagine Gialle.

Sul Midex è molto pesante il calo di Alitalia. Il titolo soffre anche sulla scia delle notizie sull’olandese Klm, che dal 15 luglio ridurrà le tariffe di 66 destinazioni europee fino al 40%.

Sul Numtel è in difficoltà Tiscali. Il suo numero uno, Renato Soru, ha detto che il futuro di Internet sarà rappresentato dalla tecnologia ADSL e se le regole non verranno cambiate in fretta, c’è il rischio che in questo settore regni il monopolio delle grandi società di telecomunicazione e non ci sia più spazio per gli altri operatori.

Per le quotazioni e i grafici IN TEMPO REALE di tutti i titoli azionari quotati a Piazza Affari, forniti da Borsa Italiana e relativi agli indici Mibtel, Mib30, Nuovo Mercato, Midex, Mibtes, Star, e inoltre per le convertibili, i derivati su titoli, indici (covered warrant) e per l’after hours clicca su Borsa Italiana