Piano Ue per vaccino, in poche ore raccolti 7,4 miliardi

5 Maggio 2020, di Mariangela Tessa

È partita ieri e, in poche, ore ha quasi raggiunto l’obiettivo minimo la maratona organizzata da Bruxelles per raccogliere fondi per la ricerca di un vaccino contro il Covid-19. “In poche ore abbiamo raccolto 7,4 miliardi di euro, per vaccini, diagnostica, e terapia, lavorando tutti insieme. Ma servirà di più, questo è solo un primo sprint”.

Così la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, al termine della maratona per la raccolta fondi “World against Covid 19”, Il mondo contro il Covid 19, un piano comune per la ricerca di un vaccino voluto dalla Commissione Ue, dall’Italia, Francia, Germania e Norvegia insieme al Consiglio europeo. L’obiettivo minimo, come confermato ieri, punta a raggiungere 7,5 miliardi.

La presidente della Commissione, Ursula von der Leyen, ha annunciato che l’esecutivo Ue mobiliterà un miliardo di euro, Francia e Germania mettono sul tavolo rispettivamente 500 e 525 milioni di euro, mentre l’Italia darà un contributo di 140 milioni di euro, 10 milioni da destinare alla Cepi (Coalition for epidemic prepardness innovations), 10 all’Oms e 120 all’alleanza per l’immunizzazione globale dal Covid, la Spagna ha assicurato il contributo di 120 milioni.

“Sono molto orgogliosa e sollevata che l’inizio di questo importantissimo progetto abbia avuto così tanto successo. Il mondo ha mostrato una straordinaria unità per il bene comune. E l’Europa ha dato un contributo significativo. Penso che questo sia un forte segnale di solidarietà e di unità. Con questo impegno siamo sulla buona strada per lo sviluppo, la produzione e la distribuzione di un vaccino per tutti. Ma abbiamo ancora una ripida salita davanti a noi per sconfiggere questo virus”.

Si tirano fuori gli Stati Uniti alla luce dell’ostilità di Donald Trump nei confronti dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.  All’iniziativa hanno partecipato una quarantina di governi, venti organizzazioni, filantropi, imprenditori, celebrità e donatori privati.

Un vaccino è “la nostra migliore possibilità collettiva di sconfiggere il virus – ha detto von der Leyen – credo che il 4 maggio 2020 rappresenti una svolta nella nostra lotta contro il coronavirus. Perchè oggi il mondo si sta unendo con un unico obiettivo: sconfiggere questo virus”.