Philips sotto le vendite al Nyse

18 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – La tripletta di utili non sembra bastare a Philips, che accusa a Wall Street una pesante perdita sulla cautela mostrata per il fatturato dell’ultimo trimestre dell’anno. Le azioni della compagnia tecnologica stanno registrando una debacle di oltre il 5%, sulla fragilità della fiducia dei consumatori. L’utile netto nel 3° trimestre dell’anno ha battuto le attese attestandosi a 524 mln di euro, che si confronta con i circa 174 mln dell’anno precedente. Il risultato però incorpora una plusvalenza di 154 mln relativa alla vendita delle azioni NXP. L’EPA si attesta a 55 eurocents rispetto ai 19 centesimi dell’anno precedente. Le vendite sino cresciute del 10% a 6,16 mld di euro dai 5,62 mld precedenti, risultando leggermente superiori al consensus di 6,1 mld.