Pfizer taglierà 6.000 posti di lavoro nel mondo

18 Maggio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Nuove ristrutturazioni in arrivo in casa Pfizer. Il colosso farmaceutico ha annunciato oggi la chiusura di otto impianti negli Stati Uniti, in Irlanda e Portorico entro il 2015, mentre altri sei impianti in Germania, Irlanda, Portorico, Stati Uniti e Gran Bretagna vedranno ridotta la propria operatività. Si tratta del primo passo del precedentemente annunciato piano di riconfigurazione societaria dopo l’acquisizione della Wyeth. Tale operazione porterà al taglio di circa 6.000 posti di lavoro