Pfizer e Moderna alla prova dei conti, le attese sulle vendite del vaccino anti-Covid

1 Novembre 2021, di Mariangela Tessa

Big pharma Usa alla prova dei conti: questa settimana Pfizer e Moderna, rispettivamente domani e giovedì, alzeranno il velo sul bilancio del terzo trimestre. Nel complesso il mercato si aspetta maggiori entrate dalla vendita dei vaccini COVID-19 nel terzo trimestre rispetto all’intera prima metà dell’anno. Un flusso di denaro che, alla luce dell‘andamento della pandemia, dovrebbe continuare a crescere anche nel quarto trimestre.

Pfizer e Moderna: le stime del terzo trimestre

Per il terzo trimestre, il mercato si aspetta che Pfizer e Moderna raggiungano ricavi complessivi per 18 miliardi di dollari dalla vendita dei vaccini contro il Covid 19 a fronte dei 17,2 miliardi di dollari del primo semestre. Questo dopo che Johnson & Johnson ha riportato la scorsa settimana più di 500 milioni di dollari nelle vendite del terzo trimestre, quasi il doppio dei 264 milioni di dollari raccolti nel primo semestre.

Pfizer ha raccolto un fatturato per $ 11,3 miliardi nella prima metà dell’anno dal suo vaccino COVID-19,  noto come Comirnaty, e gli analisti prevedono che nel terzo trimestre venga raggiunta la cifra di $ 11,86 miliardi.

Gli analisti di Mizuho hanno scritto all’inizio di questo mese che Pfizer potrebbe avere difficoltà a raccogliere più di $ 10 miliardi nelle vendite di vaccini COVID-19 del terzo trimestre, anche se le entrate mancanti verrebbero probabilmente solo spostate nel quarto trimestre.

“Le vendite della società hanno determinato un notevole rialzo dei numeri di Pfizer nel 1Q21 e nel 2Q21, ma per il 3Q21 riteniamo che le stime di consenso siano attualmente troppo alte sulla base degli ordini che Pfizer ha annunciato pubblicamente e dei siti Web del governo che tengono traccia delle spedizioni effettive di vaccini COVID”, hanno scritto gli analisti, che hanno un rating neutral e un obiettivo di prezzo di $ 43 sulle azioni Pfizer.

Moderna, invece, dovrebbe registrare in media vendite di vaccini per $ 6,17 miliardi nel terzo trimestre, dopo aver raccolto $ 5,93 miliardi nel primo semestre.

E la crescita del giro d’affari dei vaccini è destinata ad aumentare. Gli analisti prevedono oltre 21 miliardi di dollari di entrate nel quarto trimestre solo da Moderna e Pfizer anche grazie alla produzione di booster e dosi per i pazienti più giovani.

I conti di J&J

Sempre in tema di big pharma Usa, la scorsa settimana Johnson & Johnson ha pubblicato  i risultati del terzo trimestre nel 2021, mostrando utili migliori delle attese. I profitti netti della big pharma sono cresciuti da 3,55 a 3,67 miliardi di dollari nel trimestre su base annua. Escludendo le voci straordinarie, gli utili per azione adjusted sono aumentati del 18,2%, da 2,20 dollari nel terzo trimestre 2020 a 2,60 di oggi.
Bene anche il fatturato, che ha toccato 23,34 miliardi di dollari, con un incremento del 10,7% rispetto ai 21,08 miliardi segnati nello stesso periodo del 2020. Le vendite del vaccino anti-Covid sono ammontate nel trimestre a 502 milioni di dollari, voce che dovrebbe raggiungere circa 2,5 miliardi di dollari a fine anno.