Petrolio continua a correre grazie a scorte e cenni ripresa

9 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Prosegue il rimbalzo del petrolio, che sfiora i 76 dollari al barile, per effetto dei positivi dati sulle scorte, pubblicati ieri dal DOE, ed in scia ai segnali confortanti giunti negli ultimi giorni dall’economia. Ieri, il Fondo Monetario Internazionale ha rivisto al rialzo le previsioni di crescita dell’economia mondiale. Questa indicazione ha ispirato fiducia agli operatori sulle piazze internazionali, assieme alle parole fiduciose pronunciate dal numero uno della BCE, Jean Claude Trichet, nella conferenza stampa che ha seguito la riunione di politica monetaria. Il rapido ridimensionamento del dollaro rappresenta un supporto ai mercati delle commodities, in una fase di migrazione verso assets giudicati generalmente più rischiosi. Intanto, il contratto di agosto sul light crude scambia a 75,83 dollari al barile, in rialzo dello 0,5% rispetto alla chiusura di ieri.