Petroliferi alla riscossa in scia greggio, piange Saras

20 Aprile 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Ottima giornata per il comparto petrolifero, che si distingue a Piazza Affari e nel resto d’Europa, in scia al recupero delle quotazioni del greggio oltre gli 83 dollari al barile. L’indice settoriale FTSE Oil & Gas segna un incremento dello 0,90%, in linea con lo Stoxx Oil & Gas europeo che mostra un incremento dell’1,1%. Si sottrae all’euforia solo Saras, che perde il 2,55%, risultando il peggiori titolo nel paniere delle mid-cap, in scia ad un downgrade. Goldman Sachs ha infatti ridotto il giudizio sul titolo della compagnia italiana di raffinazione a “neutral” da “buy”. Generosi acquisti premiano invece la ERG con un incremento del 2,52%. Nel paniere principale Tenaris e Saipem guadagnano l’1,1%, seguite dall’Eni che mostra un progresso dello 0,92%.