Pensioni: su flessibilità per le donne a decidere sarà l’età

25 Settembre 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Continua il tira e molla sul capitolo pensioni e sulla tanto attesa riforma del sistema pensionistico. A parlare questa volta è il presidente dell’Inps Tito Boeri sottolineando che per introdurre maggiore flessibilità nel sistema previdenziale italiano “tenendo conto delle problematiche delle donne, sarebbe importante non ripristinare vecchi requisiti di anzianità contributiva, vantaggiosi per gli uomini”.

Boeri inoltre strizza l’occhio anche ad una possibile revisione della cosiddetta ricongiunzione contributiva che ora è a titolo oneroso. Una revisione, secondo Boeri “andrebbe fatta, me lo auguro, (e) sarebbe una riforma che guarda alle donne”.

Intanto il ministro dell’economia, Pier Carlo Padoan, ha dichiarato l’impegno del governo ad analizzare la questione “a partire dalla legge di stabilità e compatibilmente con il quadro di finanza pubblica”. Questo vale anche per il capitolo esodati, la cui salvaguardia, secondo il ministro Poletti, sarà affrontata nella prossima ex Finanziaria.

(Aca)