Pensioni: il calendario per i pagamenti di giugno

10 Maggio 2022, di Mariangela Tessa

Anche nel mese di giugno, come è successo a aprile e maggio, il pagamento delle pensioni avverrà a partire dal primo giorno del mese. Con la fine dell’emergenza, lo scorso 31 marzo, il calendario INPS è torna alla normalità accreditando le pensioni in banca e poste il primo giorno bancabile del mese. Tuttavia per evitare assembramenti il ritiro in Posta non è anticipato ma resta scaglionato in base alla prima lettera del cognome.

I pensionati che ricevono il pagamento della pensione in banca nel mese di giugno, ricevono l’importo accreditato sul proprio conto corrente bancario dal giorno 1 giugno 2022. Allo stesso modo, tutti i pensionati titolari di un conto BancoPosta o Postepay Evolution, oppure di un semplice libretto di risparmio potranno ritirare la pensione dai primi giorni di giugno.

Pensioni, i pagamenti del mese di giugno

Il ritiro delle pensioni continuerà ad avvenire secondo un calendario basato sul cognome dei pensionati. Ciò al fine di evitare assembramenti e code davanti agli uffici postali.

Il calendario, tenuto conto che il 2 giugno è festa nazionale e gli uffici resteranno chiusi,  dovrebbe essere il seguente:

A – B ritiro pensione il giorno mercoledì 1 giugno;
C – D ritiro pensione il giorno venerdì 3 giugno;
E – K ritiro pensione il giorno sabato 4 giugno;
L – O ritiro pensione il giorno lunedì 6 giugno;
P – R ritiro pensione il giorno martedì 7 giugno;
S – Z ritiro pensione il giorno mercoledì 8 giugno.

Bonus 200 euro

Tra le ultime novità riguardanti le pensioni, c’è bonus 200 euro, varato dal governo Draghi. L’ assegno, anche se non proprio in formato maxi, verrà percepito il 1°luglio dai titolari di pensione con un reddito annuo non superiore ai 35mila. Il bonus si aggancerà anche alla cosiddetta 14esima, sempre in pagamento a luglio con lo stesso cedolino.