“Pazzeggiando”: un dialetto, un territorio, tante storie

11 Luglio 2017, di Giovanni Falcone

MONTE SANT’ANGELO (FG)

Stasera ho assistito alla presentazione di un libro, recante il titolo “Pazzeggiando”: non mi sono mai divertito tanto per eventi di questo tipo.

Due ore di show, che mi hanno fatto rivivere l’infanzia e la storia dell’ultimo mezzo secolo, attraverso la recitazione di taluni sonetti caratterizzanti il contenuto del libro, con metafore vere, in parte vissute direttamente che mi hanno ricordato certe abitudini ed usi di una comunità contadina e montanara, come per l’appunto la vita a Monte sant’Angelo.

Con tanta autoironia da parte dell’autore del libro, Pietro SALCUNI, sono stati tradotti in versi i quotidiani comportamenti della nostra storia passata nei rapporti familiari, di vista scolastica nei rapporti con i docenti o di coppia per la ricerca di una compagna di vita.

Insomma un revival dialettale di tante storie, raccontate dall’interno dall’autore del libro, rivissute e condivise come spettatore.

“Pazzeggiando”, un racconto delle storie, delle pazzie di una vita vissuta sull’onda di un sano umorismo.

Complimenti all’autore, all’amico Pietro!