Paypal batte Visa: prima società straniera a sbarcare sul mercato cinese dei pagamenti

1 Ottobre 2019, di Mariangela Tessa

Paypal batte sul tempo colossi del calibro di Visa e Mastercard e ottiene la licenza per operare in Cina nel settore dei pagamenti.  L’ingresso sul mercato cinese, anticipato dal Financial Times,  arriva con il via libera della banca centrale cinese all’acquisizione da parte di PayPal del 70% di Guofabo, piccola società cinese specializzata in servizi di pagamento per società attive nell’ecommerce.

La cifra non è stata svelata, ma l’operazione fa di PayPal la prima compagnia straniera a entrare nel mercato cinese, a due anni di distanza dalle promesse di Pechino ad aprire alle società straniere la sua industria dei servizi finanziari. Un impegno che finora non era stato rispecchiato nei fatti, come mostra chiaramente i casi di Visa e Mastercard, che attendono da tempo un via libera a operare.

Per PayPal il mercato cinese dei pagamenti è una grande sfida. Quelli online sono dominati da due giganti: da un lato Tencent, il big dietro a WeChat, la rivale di WhatsApp, e dall’altra parte Alibaba, la cui affiliata Ant Financials controlla Alipay.

L’acquisizione di PayPal dà alla società accesso alle varie licenze di pagamento di NationPay, che consentono di offrire pagamenti in renminbi online, mobili e transfrontalieri e di emettere carte di debito.