Parte bene il 2015 per i conti deposito, aumentano saldi attivi

9 Febbraio 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Ha più di 55 anni e vive prevalentemente al Nord. È questo l’indentikit dell’italiano che nel primo mese del 2015 ha preferito utilizzare i conti di deposito tra i vari strumenti bancari secondo l’ultima edizione dell’Osservatorio sui Conti di Deposito e sui Conti Correnti elaborato da ConfrontaConti.it.

La stessa ricerca si evidenzia che l’importo depositato sui conti di deposito per il 43% degli utenti è stato compreso tra i 20.000 e i 50.000€, in crescita rispetto al secondo semestre 2014, nel quale la percentuale registrata è stata del 37%.

“Il primo mese del 2015 conferma il trend, avviato nel corso dello scorso anno, che ha visto aumentare le fasce di clientela che dichiarano di avere saldi attivi sul proprio conto corrente piuttosto elevati”, ha commentato Manfredi Urciuoli, Responsabile Comunicazione ConfrontaConti.it.

Il saldo medio dichiarato è cresciuto rispetto alle rilevazioni del secondo semestre 2014 per tutte le fasce d’età e in particolar modo per gli under 25.

Dall’analisi emerge inoltre che il 74% degli italiani ha preferito un deposito di tipo vincolato rispetto a quello non vincolato. Il 60% delle richieste di conti di deposito ha interessato un investimento di durata compresa tra i 7 mesi e 1 anno e l’importo medio dei conti di deposito per età degli utenti si è attestato intorno ai 46.461€ per gli over 55, in leggera diminuzione rispetto al secondo semestre 2014.

Per quanto riguarda i conti correnti è emerso che gli italiani hanno utilizzato maggiormente i canali online (46% dei richiedenti) rispetto alle filiali e che il saldo medio dei conti correnti a gennaio 2015 si è attestato a 12.506€, in aumento rispetto al secondo semestre 2014.

A livello geografico, infine, il 70% delle richieste sono state registrate al Nord, il 14% al Centro e il 16% al Sud. (mt)