Oro corre su nuovi record storici

5 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – ‘oro torna sulla cresta dell’onda e si avvantaggia dell’incertezza dei mercati azionari, ma anche della persistente debolezza del dollaro. Il biglietto verde, infatti, ha fatto lievitare l’euro a 1,3789 USD (+0,82%), sui nuovi massimi dell’anno, con un dollar index che cede lo 0,7%. Il metallo prezioso, forte della sua natura di bene rifugio e riserva di valore, è schizzato così su nuovi record storici a 1327,2 dollari l’oncia per il contratto più vicino di ottobre ed a 1329,6 dollari per quello più scambiato di dicembre. A sostenere l’ascesa dell’oro ha contribuito la conferma delle strategie delle maggiori banche centrali mondiali, con la Bank of Japan che ha annunciato nuove misure di quantitative easing ed il Presidente della FED, Ben Bernanke, che ha ribadito l’intenzione di porre in essere misure analoghe in USA.