Oro: accordo tra banche centrali per evitare distorsioni sui mercati

19 Maggio 2014, di Redazione Wall Street Italia

FRANCOFORTE (WSI) – La Bce ha annunciato il quarto accordo sull’oro delle banche centrali “Central Bank Gold Agreement (CBGA), insieme a diversi istituti centrali come la Nationale Bank del Belgio, la Bundesbank tedesca, la Central Bank of Ireland, la Bank of Greece, il Banco de España, la Banque de France, la Banca d’Italia, la Central Bank of Cyprus, Latvijas Banka, la Banque centrale du Luxembourg, la Central Bank of Malta, la Nederlandsche Bank, la Oesterreichische Nationalbank, il Banco de Portugal, Banka Slovenije, Národná banka Slovenska, Suomen Pankki – Finlands Bank, Sveriges Riksbank e la Swiss National Bank.

Nel comunicato si legge che:

1) L’oro rimane un importante elemento delle riserve monetarie globali.

2) I firmatari continueranno a coordinare le loro transazioni in oro al fine di evitare elementi di disturbo sul mercato.

3) I firmatari stabiliscono che, al momento, non hanno alcun piano di vendere quantità significative di oro.

4) L’accordo, che sarà effettivo a partire dal prossimo 27 settembre del 2014, a seguito della scadenza dell’accordo corrente, sarà rivisto dopo cinque anni.