Opportunità di Short su Cofide?

26 Aprile 2017, di Simone Rubessi

Opportunità di Short su Cofide ?

Quotata alla Borsa di Milano dal 1985, COFIDE è l’azionista di controllo di CIR, società a capo di uno dei principali gruppi industriali italiani attivo nei settori energia, media, componenti auto, sanità e investimenti non-core.

Le altre principali partecipazioni riguardano la società Finanza Attiva S.p.A. , la Banca Intermobiliare  d’ Investimenti e Gstioni S.p.A. , Cofide International S.A. e Cofidefin Servicos de Consultoria Lda .

Il titolo da Novembre 2016 ad oggi è aumentato circa del 100% passando da 0.35 euro ad azione agli attuali 0.695 euro circa.

Da notare tuttavia che questa esplosione di prezzo è stata scatenata soprattutto da continue e sostenute operazioni di Buy Back che hanno portato la Holding a detenere in portafoglio un numero di azioni variate  dalle  660.000 detenute in febbraio 2017 alle  8.100.000 attuali, ciò molto probabilmente in relazione all’ipotetico piano di fusione previsto tra la società e la controllante Cir.

Al di là dei motivi per cui il rialzo si sia scatenato e dei risvolti possibili, ora il titolo è sopravvalutato, il Fair Value, infatti, secondo i nostri parametri è pari a 0,49 euro ad azione, sopravvalutato quindi del 30%.

I numeri della Holding oltretutto non sono cambiati di molto dal 2015 ad oggi , vero che il fatturato nel 2016 è cresciuto leggermente come anche l’Ebit, il quale è decisamente migliorato, tuttavia tali miglioramenti non giustificano di certo un aumento del valore delle azioni  del 100%, nonostante le previsioni future siano buone.

Passando poi dall’ analisi fondamentale a quella tecnica, possiamo notare come i prezzi siano arrivati a testare i canali inerenti al ciclo Biennale  (hanno testato inoltre anche i canali Annuali , Intermentrali e sono molto vicini al canale superiore del ciclo Economico,  tutti visibili sul nostro sito).

Con questo scenario trovandoci su un massimo ciclico del ciclo Intermestrale è più che plausibile un rintracciamento imminente di sufficiente ritorno presunto  sul rischio preventivabile.

 

Vediamo come.

Un possibile ingresso sarà la rottura al ribasso delle medie mobili cicliche del ciclo Mensile, cosa che non dovrebbe avvenire tra molto, essendo sul massimo tale ciclo.

Questa opportunità, seppur in controtendenza sul ciclo Biennale, orientato al rialzo, avrebbe un stop loss molto esiguo attorno al 3-4% sopra l’incrocio avvenuto.

Ed un target di arrivo sulla media mobile del ciclo Annuale che ora è in area prezzo 0,43 circa.

Chiaro che con il passare del tempo il livello di prezzo del target salirà,  tuttavia stiamo parlando di un rintracciamento ipotetico, attualmente  superiore al 25% pertanto in rapporto oltre uno a quattro sul rischio stabilito.

Un operazione che potrebbe dare risultati soddisfacenti.

Approfitta della nostra offerta promozionale all-inclusive, è inoltre attivabile gratuitamente la versione demo della durata di un mese senza vincoli di rinnovo. Essa comprende tutti i servizi disponibili sul sito e 25 corsi di formazione inclusi nella promozione di RatingConsulting.eu.

http://www.ratingconsulting.eu/home/services/attiva-la-prova-gratuita?p=3&t=ott2016