Opening Bell, suona la melodia dei risultati

14 Aprile 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Partenza positiva per la borsa di Wall Street, come peraltro attesa, anticipata dall’andamento tonico dei derivati statunitensi, spinti all’insù dai risultati migliori delle attese annunciati ieri sera, a mercati chiusi da Intel, e da quelli annunciati in mattinata da JP Morgan. Il mercato aspettava con particolare interesse i risultati dei due colossi, dopo i numeri deludenti di Alcoa. Sul fronte macroeconomico, le vendite al dettaglio a marzo sono cresciute oltre le attese dando così un segnale che rafforza la ripresa dell’economia americana. I prezzi al consumo, sempre nel mese di marzo, sono saliti dello 0,1% come previsto. Focus tra circa mezz’ora ai numeri sulle scorte delle imprese, mentre in serata arriverà il Beige Book, il rapporto periodico della Fed sullo stato dell’economia. Particolare attenzione anche alla testimonianza, tra poco, del presidente della Federal Reserve, Ben Bernanke, a Washington alla commissione Economia congiunta del Congresso. Sulle prime rilevazioni, il Dow Jones segna un icnremento dello 0,32% a 11.054,71 punti mentre il nasdaq sale dello 0,70% a 2.483,34 punti. Bene anche il più ampio paniere S&P500 che guadagna lo 0,41% a 1.202,26 punti.