Opening Bell, ritmo scandito da Fed e elezioni mid-term

2 Novembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Partenza positiva per la borsa di Wall Street, con gli investitori attenti ai vari avvenimenti di questa settimana. L’appuntamento clou è con la riunione del Fomc, (oggi e domani), che deciderà in materia di tassi di interesse, ma quello che gli operatori aspetteranno di più sarà di conoscere quanta liquidità immetterà la Banca Centrale nel sistema. Gli eventi tuttavia non sono finiti qui. Infatti oggi cade la data delle lezioni di “medio mandato” con gli americani che decideranno chi controllerà il Congresso, cioè Camera e Senato dove i Democratici sono in maggioranza. Sul mercato valutario, il biglietto verde si conferma in calo nei confronti dell’euro con il cross eur/usd che viaggia saldamente oltre quota 1,40 dollari in vista del lancio di ulteriori misure di quantitative easing da parte della FED. L’agenda macroeconomica di oggi non prevede la diffusione di dati Usa rilevanti. Sulle prime rilevazioni, il Dow Jones mostra un incremento dello 0,73% a 11.203,71 punti mentre il nasdaq sale dello 0,92% a 2.527,98 punti. Positivo anche il più ampio paniere S&P500 che guadagna lo 0,77% a 1.193,45 punti.