Numero carta di credito: dove si trova e cosa significa

28 Settembre 2018, di Mariangela Tessa

Quando si parla di carta di credito si intende una carta di pagamento grazie alla quale il titolare della stessa può effettuare il pagamento dei beni e servizi, in un secondo momento rispetto alla data dell’acquisto.

Per rendere più sicuri i pagamenti, ogni carta di credito riporta una serie di numeri e codici il cui obiettivo è quello di identificare l’intestatario, evitando così possibili furti di identità.

Codice identificativo

Si tratta di un numero composto da 13 a 16 cifre, stampato sul dorso della carta e spesso compare in rilievo la cui finalità è quella di identificare in modo univoco la carta di credito. Il numero identificativo, assegnato direttamente dall’emittente della carta, viene stabilito secondo un processo complesso, non casuale.

La prima cifra, che indicare il circuito di pagamento di appartenenza (Visa, Mastercard, American Express, Diners Club), è seguita da altri numeri che si riferiscono all’istituti di credito e al numero di conto del titolare della carta. L’ultima cifra, elaborata tramite un particolare algoritmo, e invece volto a tutelare il proprietario della carta in caso di truffa o errori.

Codice di sicurezza: il CVV (Card Validation Value)

Situato nel retro della carta, il CVV è composta da tre cifre poste al fianco dello spazio pensato per la firma, al di sotto d ella banda magnetica. Il codice di sicurezza viene generalmente richiesto nel caso di acquisti online per evitare truffe o utilizzi illeciti della carta.

Leggi anche gli approfondimenti sulle altre soluzioni FinTech.