Nozze nei microchip: Intel compra Altera per $16,7 miliardi

1 Giugno 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI)- Dopo le indiscrezioni dei mesi scorsi giorni, ora è ufficiale.

Intel ha annunciato l’acquisizione di Altera mettendo sul piatto 54 dollari per azione in contanti per un valore totale di 16,7 miliardi di dollari circa. L’operazione è la terza per grandezza nel settore quest’anno.

L’offerta rappresenta un premio del 56% rispetto al prezzo a cui Altera veniva scambiata in borsa prima che il Wall Street Journal, il 27 marzo scorso, scrivesse per primo delle trattative in corso tra le due aziende. Venerdì scorso il titolo Altera ha chiuso le contrattazioni a quota 48,85 dollari.

Tramite tale acquisizione Intel, il più grande produttore mondiale di circuiti integrati, metterà insieme i suoi chip di elaborazione con i microchip programmabili di Altera, utilizzati, tra l’altro, per velocizzare le ricerche sul web.

L’operazione dovrebbe concludersi tra 6-9 mesi: a quel punto Altera diventerà la divisione business di Intel.

All’avvio delle contrattazioni di Wall Street, il titolo Altera sale del 6,04% a 51,79 dollari, Intel guadagna lo 0,25% a 34,15 dollari. (mt)