Norilsk Nickel alza il tiro su LionOre

24 Maggio 2007, di Redazione Wall Street Italia

Il colosso minerario russo Norilsk Nickel ha alzato l’offerta per rilevare la rivale canadese LionOre a 6,25 miliardi di dollari e battere così l’ultima proposta di acquisizione concorrente presentata dalla Xstrata. Lo ha reso noto la compagnia russa, precisando come l’offerta sia di 27,5 dollari canadesi per ciascun titolo LionOre, pari a un premio del 10 per cento rispetto a 25 dollari canadesi offerti dalla svizzera Xstrata. “La decisione di Norilsk Nickel di alzare l’offerta riflette la qualità e il valore strategico di LionOre, che conferirà alla nostra compagnia maggiori economie di scala nel settore delle materie prime, garantirà una maggiore diversificazione geografica e importanti progetti di crescita nelle pipeline”, ha detto il direttore generale, Denis Morozov. Sulla Borsa di Londra, nel frattempo, le azioni di LionOre salgono, mentre le quotazioni di Xstrata perdono terreno.