Nokia a picco dopo allarme utili, male tech europei

16 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Inevitabile tonfo per il colosso finlandese dei telefonini Nokia dopo l’allarme sugli utili da poco lanciato. I titoli della compagnia stanno cedendo sulla piazza di Helsinki il 9,53%, ma non è stato felice neanche l’esordio a Wall Street, dove il gruppo arretra di oltre dieci punti percentuali. Il crollo di Nokia, che ha un peso rilevante sul comparto tecnologico europeo, ha inoltre fatto precipitare le quotazioni dell’indice DJ Stoxx Tech, ora tra i peggiori benchmark del Vecchio Continente. La società ha abbassato i target sui margini e i ricavi della divisione Devices & Services, particamente il cuore delle proprie attività. E’ soprattutto la fascia alta di mercato, ha spiegato Nokia, a far fatica a tenere il passo con giganti come la Apple, che in questo periodo primeggia nel mercato dei telefonini di nuova generazione.