Wall Street, Dow Jones cede più del 3%, petrolio ripiega del -2%

8 Febbraio 2018, di Daniele Chicca

Il rimbalzo dopo il flash crash è nemmeno durato lo spazio di un paio di giorni. Wall Street è di nuovo sotto intensa pressione, penalizzata dalle paure di un ritorno dell’inflazione e di un rialzo dei tassi. Paradossalmente anche oggi, come venerdì scorso in occasione del report occupazionale Usa, sono le notizie economiche positive a innervosire gli investitori.

La seduta ha preso una brutta piega non solo nel preborsa Usa ma anche in Europa dopo la pubblicazione dei dati macro sui sussidi di disoccupazione Usa settimanali, che sono ai minimi storici. La perdita al momento è del 2% circa per l’indice S&P 500 e di oltre il 3% per il Dow Jones, che ora è in calo del 9% dai massimi record segnati il 26 gennaio.