Wall Street chiude contrastata, Trump minaccia shutdown

12 Dicembre 2018, di Mariangela Tessa

Chiusura contrastata ieri a Wall Street con l’umore degli investitori che è peggiorato dopo che il presidente Usa Donald Trump ha ricevuto alla Casa Bianca la leadership democratica al Congresso, con cui si è scontrato sui finanziamenti per costruire il muro da lui sognato lungo il confine tra Usa e Messico.

Il leader Usa ha minacciato una paralisi del governo federale pur di ottenere i fondi per il muro. Arrivato a guadagnare fino a 368 punti e a perderne 202, il DJIA ne ha lasciati sul terreno 53,02, lo 0,22%, a quota 24.370,24. L’S&P 500 ha ceduto 0,94 punti, lo 0,04%, a quota 2.636,78. Il Nasdaq e’ salito di 11,31 punti, lo 0,16%, a quota 7.031,83.