Wall Street, banche Usa in difficoltà: deregulation messa in dubbio

14 Novembre 2018, di Daniele Chicca

I titoli delle banche principali Usa sono in difficoltà negli scambi della mattinata a Wall Street per via dei dubbi riguardanti i piani di deregulation studiati dal presidente americano. La deputata Maxine Waters ha minacciato di ostacolare la riforma voluta da Donald Trump e la reazione negativa in Borsa del comparto finanziario è stata immediata. L’indice settoriale bancario cede lo 0,6% e il Dow Jones arretra di anche 100 punti.

La rappresentante Democratica dello Stato della California ha fatto sapere che il tentativo dell’amministrazione di alleggerire le norme per mettere un guinzaglio alle big di Wall Street non saranno accettate dal su partito se lei dovesse essere eletta presidente della influente Commissione dei Servizi Finanziari alla Camera:

“in gennaio saranno finiti i giorni in cui questa commissione indebolisce le norme di regolamentazione del settore mettendo ancora una volta il paese a rischio di subire una crisi finanziaria”.