Volvo rinuncia allo sbarco in Borsa: forti timori da protezionismo

10 Settembre 2018, di Alessandra Caparello

La guerra commerciale fa paura a Volvo che ritira il progetto di quotarsi in Borsa per quest’anno. Lo annuncia proprio il produttore di auto svedesi controllato dai cinesi di Geely che secondo il Financial Times avrebbero dovuto arrivare in Borsa entro la fine dell’anno.

Lo stesso capo azienda della Volvo Hakan Samuelsson, ha affermato che la quotazione “resta un’opzione molto concreta, ma non accadrà subito: il timing deve essere ottimale”.