Volkswagen: nuovo scandalo per i dirigenti

30 Novembre 2015, di Alessandra Caparello

BERLINO (WSI) – Non si placano gli effetti del dieselgate. Questa volta a mettere ombre sulla casa di Wolfsburg è un altro report, reso noto dal quotidiano tedesco Bild secondo cui i dirigenti  sapevano già da un anno o comunque da qualche mese prima che scoppiasse lo scandalo Volkswagen che le emissioni inquinanti sulle vetture a diesel erano truccate che i consumi di alcune vetture erano troppo alti.

Secondo il quotidiano tedesco l’ex amministratore delegato, Martin Winterkorn, dimessosi all’indomani dello scoppio dello scandalo Volkswagen avrebbe fatto ritirare un modello fuori dal mercato, la Polo BlueMotion TDI semplicemente perché il consumo di carburante era troppo lontano dalle stime previste (superiore al 18%).

Dal canto suo la casa di Wolfsburg commenta l’accaduto sostenendo che il modello di auto incriminato è stato ritirato dal mercato per la scarsa domanda e non per i problemi di carburante.