Volkswagen: altri veicoli coinvolti nel dieselgate

4 Novembre 2015, di Alessandra Caparello

WOLFSBURG (WSI) – Ancora guai per la Volkswagen. Dopo le ultime accuse da parte dell’Epa, l’Agenzia per la protezione ambientale americana che punta il dito anche contro i modelli a diesel più potenti  anch’essi con software truccato per le emissioni, questa volta è la stessa casa di Wolfsburg a fare mea culpa.

Sarebbero 800 mila i veicoli Volkswagen con delle incoerenze in merito alle emissioni di Co2, anidride carbonica. Questi oltre ai veicoli già coinvolti nel dieselgate e oltre agli ossidi di azoto (NOx). E i costi lieviterebbero a circa 2 miliardi di euro.

E mentre il titolo scende a Francoforte (-7,57%), Porsche America annuncia la sospensione delle vendite negli Stati Uniti di tutti i modelli Cayenne diesel 4×4 “fino a nuove disposizioni”.