Vittoria Trump, massima avversione al rischio: oro in rally, +5%

9 Novembre 2016, di Laura Naka Antonelli

Gli acquisti scatenati sugli asset rifugio che avvengono in concomitanza con la vittoria sempre più vicina di Donald Trump alle elezioni Usa sostengono soprattutto le quotazioni dell’oro, che hanno registrato un balzo di quasi il 5%.

Quello delle ultime ore è il il balzo dell’oro più forte dallo scorso giugno, quando l’asset è volato fino all’8% nelle ore successive all’esito del referendum sulla Brexit.

I prezzi dell’oro – contratto spot – sono saliti fino a $1.337,40 l’oncia, al valore più alto dallo scorso 30 settembre, sulla scia della massima avversione al rischio degli operatori finanziari per effetto dell’esito delle presidenziali Usa