Vittoria per Theresa May: Parlamento britannico si schiera a favore della Brexit

8 Dicembre 2016, di Daniele Chicca

Il parlamento britannico ha votato a grande maggioranza a favore del piano del governo per la Brexit. Con l’endorsment dei deputati, anche se la Corte Suprema confermerà la sentenza dell’Alta Corte opponendosi contro l’invocazione dell’articolo 50 dei Trattati di Lisbona da parte dell’esecutivo, e quindi contro l’avvio della Brexi da parte di Downing Street, Theresa May è sicura di poter invocare l’articolo 50 a marzo 2017, dopo aver incassato l’approvazione del Parlamento. La mozione  è passato con 461 Sì e solo 89 voti contrari. In cambio May dovrà fornire più dettagli sulle sue strategie di uscita dall’Ue.

Anche se la maggioranza dei deputati del partito Labour vorrebbero che il Regno Unito rimanga nell’Ue, molti non volevano apparire quelli che vogliono impedire la Brexit, andando contro il voto popolare e inimicandosi l’opinione pubblica. L’aula del parlamento ha approvato l’agenda di May per l’avvio delle trattative con l’Unione Europea sull’addio di Londra al blocco. Iain Duncan Smith, l’ex ministro dell’amministrazione Cameron, ha detto che il voto fornisce un “assegno in bianco” a May per procedere con i suoi piani sulla Brexit.