Usa: sussidi disoccupazione in rialzo, in attesa del dato cruciale di domani

5 Maggio 2016, di Laura Naka Antonelli

Il numero dei lavoratori Usa che hanno fatto richiesta per ottenere i sussidi di disoccupazione settimanali è salito al massimo in cinque settimane. Il rialzo, pari a +17.000 unità a 274.000 unità, ha reso il trend del dato peggiore delle attese, dal momento che gli analisti avevano previsto un aumento a 265.000 nei sette giorni compresi tra il 24 e il 30 aprile.

Il dato precede quello fortemente atteso da tutti i mercati, ovvero il report sull’occupazione Usa, che sarà reso noto nella giornata di domani, alle 14.30 ora italiana. A tal proposito, gli economisti prevedono una creazione di 203.000 nuovi posti di lavoro, in lieve calo rispetto a quelli creati il mese precedente.

E’ dal 2015 che l’economia Usa ha creato in media più di 200.000 nuovi posti di lavoro al mese.

Il rialzo delle richieste dei sussidi avviene in un mercato, quello del lavoro, in cui il ritmo dei licenziamenti è decisamente basso.

La media delle ultime quattro settimane, un indicatore meno volatile, è salita di +2.000 unità a 258.000, dopo essere scivolata nella settimana precedente al minimo in 43 anni. Il numero degli americani che percepiscono i sussidi settimanali è sceso a 2,12 milioni, in calo di 8.000 unità su base settimanale, al minimo dal novembre del 2000.