Usa: superindice cresciuto meno del previsto a febbraio

17 Marzo 2016, di Daniele Chicca

L’indicatore della performance dell’economia americana dei prossimi mesi è cresciuto in febbraio ma lo ha fatto meno delle attese. L’outlook per gli Usa rimane comunque positivo con il superindice che è salito dello 0,1%. Il risultato è stato dello 0,1% inferiore alle stime degli analisti. In gennaio l’indice dell’economia maggiore al mondo era sceso dello 0,2% e in dicembre dello 0,3%.

Le possibilità di un peggioramento del ciclo a breve vengono ritenute scarse:

“il superindice è cresciuto leggermente in febbraio dopo due mesi di declini – ha detto Ataman Ozyildirim, direttore delle ricerche del Conference Board Usa – ma le nuove licenze di costruzione, i prezzi dei titoli azionari, le attese sul fronte dei consumi e i nuovi ordini continuano a dare segnali di debolezza”.