S&P declassa 3 grandi produttori di olio di scisto e gas Usa

3 Febbraio 2016, di Alessandra Caparello

NEW YORK (WSI) – Brutto colpo per i colossi del settore petrolifero e del gas americani il cui rating è stato posto sotto osservazione dall’agenzia Standard & Poor.

Il giudizio su tre principali produttori di olio di scisto e gas americani, Continental Resources, Southwestern Energy e Hunt Oil, è stato declassato da investment grade a “spazzatura”. Non si mettono bene le cose neanche per Exxon, il più grande gruppo petrolifero degli Stati Uniti che adesso gode della tripla A ma che potrebbe subire un declassamento: in merito l’agenzia S&P ha detto che avrebbe deciso su Exxon entro 90 giorni.

Il giudizio dell’agenzia si basa sulla previsione che il Brent e WTI arriveranno in media sui 40 dollari al barile quest’anno, 45 l’anno prossimo e 50 dal 2018 in poi dalle aziende declassate, l’agenzia inoltre – come ha scritto in una nota – si attendeva che molte di queste aziende tagliassero le spese di capitale e aumentassero la loro produttività, ma “queste azioni, per la maggior parte, non sono sufficienti ad arginare il deterioramento significativo previsto per le misure di credito nel corso dei prossimi anni”.