Usa: previsioni PIL più ottimiste, possibile crescita

23 Aprile 2019, di Alessandra Caparello

Lo shutdown, i conflitti commerciali e il rallentamento della crescita globale: le prospettive per l’economia statunitense non sembravano promettenti alla fine dell’anno. Ma i dati sul Pil relativo ai primi tre mesi del 2019, resi noti venerdì scorso, appaiono promettenti.

La crescita degli Stati Uniti dovrebbe essere pari al 2,1 per cento nello stesso periodo, sebbene le stime degli analisti prevedano una crescita più ampia del solito all’1,0 – 2,9 per cento.

“Nonostante tutte le profezie del destino, l’economia americana non è crollata nel primo trimestre”, ha detto l’economista di Commerzbank Christoph Balz.

“Al contrario, è probabile che le cifre del PIL della prossima settimana mostrino una crescita decente. Inoltre, le aziende hanno incrementato gli investimenti, il che non equivale a una imminente recessione”.