Usa, posti vacanti ai minimi da due anni a fine 2019

11 Febbraio 2020, di Alberto Battaglia

Il rallentamento dell’economia americana si è fatto sentire, a fine 2019, nel numero delle nuove opportunità di lavoro pubblicate dalle imprese: a dicembre i posti vacanti sono scesi a 6,42 milioni dai precedenti 6,79 milioni. Lo ha comunicato il dipartimento del Lavoro. Si tratta del secondo ribasso consecutivo per le opportunità di lavoro; nel corso del 2019 esse sono diminuite di un milione di unità.

Il calo dei posti vacanti, comunque, non è corrisposto a un calo nel numero delle assunzioni: a gennaio sono state 225mila. Il tasso di disoccupazione resta vicino ai minimi da 50 anni al 3,6%.