Philly Fed ripiega nettamente. Goldman Sachs cambia idea su tassi Usa

20 Aprile 2017, di Daniele Chicca

Dopo essere balzato ai massimi dal 1984 in febbraio, l’indice manifatturiero della Fed di Philadelphia ha subito un calo netto negli ultimi due mesi. Su base mensile si può parlare della flessione più accentuata da gennaio di due anni fa.

Il livello di 22 punti registrato dall’indice manifatturiero Philly Fed ad aprile, su cui hanno gravato i forti cali di nuovi ordini e consegne, è il più basso da dicembre dell’anno scorso. A marzo l’indice valeva 38 punti. Non sorprende leggere allora che gli analisti di Goldman Sachs dicono di non essere un po’ meno sicuri di un rialzo dei tassi della Federal Reserve a breve termine.