Ripresa Usa a rischio: ordini beni durevoli -2,8%

24 Marzo 2016, di Laura Naka Antonelli

ROMA (WSI) – Gli ordini Usa aventi per oggetto i beni durevoli hanno segnato a febbraio un calo -2,8%. Si tratta della terza flessione in quattro mesi, alimentata dal calo degli ordini in tutti i principali settori industriali, a eccezione di quello delle auto. Gli economisti intervistati da MarketWatch avevano previsto un calo maggiore -2,9%.

Tuttavia il pessimismo rimane, vista la portata dei cali. Escluso il settore trasporti, gli ordini hanno registrato una flessione inferiore a -1%, che rimane tuttavia la più forte in un anno.

Gli ordini per i beni capitali core, che vengono considerati un importante termometro per gli investimenti delle aziende, sono scesi -1,8% a febbraio. Le consegne di beni capitali core, categoria utilizzata per capire la crescita del PIL su base trimestrale, sono scese  -1,1%, dopo il -1,3% di gennaio.

Rivisto al ribasso tra l’altro il dato di gennaio, dal balzo +4,9% precedentemente comunicato al +4,2%.