Usa, ordini alle fabbriche in rialzo dell’1%: rispettate le attese

4 Aprile 2017, di Daniele Chicca

Arrivano numeri buoni ma non eccezionali dal fronte economico Usa. Gli ordini alle fabbriche americane sono aumentati dell’1% su base mensile a febbraio, in sintonia con le aspettative di mercato, ma sotto il +1,2% riportato a gennaio. La percentuale di variazione degli ordini di beni durevoli , sempre relativa al secondo mese dell’anno, è stata rivista all’1,8% dall’1,7% della stima preliminare. Il livello è superiore a quello atteso (1,7%) ma inferiore al risultato di gennaio (2,3%).

In marzo intanto l’indice ISM dell’attività nazionale nelle fabbriche è sceso a 57,2 punti dai 57,6 di febbraio. In un altro dato separato, meno importante per i mercati ma interessante per valutare lo stato di salute della prima economia al mondo, l’indice ISM delle condizioni aziendali dell’area di New York si è attestato a 56,5 punti in marzo, salendo dai 51,3 del report del mese precedente.