Usa: nuovi occupati in aumento a settembre, ma meno del previsto

4 Ottobre 2019, di Alberto Battaglia

Cresce ancora l’occupazione americana a settembre: secondo i dati ufficiali l’economia ha aggiunto 136mila posti di lavoro, meno rispetto alle attese, comunque: gli economisti avevano previsto un incremento di 150mila unità. I dati relativi ai posti di lavoro creati a luglio e agosto sono stati, inoltre, rivisti al rialzo con un incremento complessivo di ulteriori 45mila unità.

Per quanto riguarda il tasso di disoccupazione si registra un calo al 3,5%, il dato più basso dal dicembre 1969; i disoccupati nel mese di settembre sono stati 275mila. Si riduce però la crescita dei salari orari: +2,9% negli ultimi 12 mesi, contro il precedente +3,2%.