Usa: Ism manifatturiero sale più del previsto, deludono spese costruzioni

3 Luglio 2017, di Daniele Chicca

L’indice ISM manifatturiero Usa tocca quota 57,8 punti in giugno, sopra le attese degli economisti interpellati da Thomson Reuters che erano in media per un miglioramento modesto a 55,1 punti dopo i 54,9 di maggio. Una lettura superiore ai 50 punti è indice di espansione dell’attività, che conta per circa il 12% del Pil americano.

Le spese per le costruzioni sono rimaste invece invariate negli Stati Uniti due mesi fa, deludendo le aspettative che erano per una crescita dello 0,2% a maggio. In aprile l’attività aveva subito una contrazione dell’1,4%, per il calo più marcato in un anno di tempo.