Usa, inaspettato aumento per le scorte di petrolio

27 Luglio 2016, di Daniele Chicca

Le scorte di greggio settimanali sono aumentate di 1,671 mila barili la scorsa settimana negli Stati Uniti. I dati macro comunicati dall’Aie sulla settimana terminata lo scorso 22 luglio si confrontano con il calo di 2,257 mila barili previsto dagli analisti. Nella settimana precedente le scorte di petrolio erano diminuite di 2,342 mila di barili.

Sui mercati i prezzi del petrolio sono in calo intorno ai minimi di tre mesi influenzati da una serie di fattori negativi tra cui la forza del dollaro e la paura di una nuova frenata dell’economia anche per via della Brexit. Il contratto sul Brent, il greggio del mare del Nord, cede 75 centesimi rispetto alla chiusura di ieri, attestandosi a 44,12 dollari al barile. L’analogo future sul Wti cala di 58 centesimi a $42,33.