Usa: in attesa dato cruciale, richieste sussidi disoccupazione confermano solidità lavoro

1 Settembre 2016, di Laura Naka Antonelli

Dal fronte macro Usa, in attesa del market mover dei mercati che condizierà soprattutto la decisione della Fed – ovvero del report occupazionale che sarà diffuso domani, venerdì 2 settembre – sono arrivati i numeri sulle richieste iniziali dei sussidi di disoccupazione.

Nella settimana terminata il 27 agosto, il numero degli americani che hanno fatto richiesta per la prima volta al fine di ottenere i sussidi è salito di 2.000 unità, a quota 263.000 unità, ma il livello dei licenziamenti è rimasto vicino ai minimi del periodo successivo alla fine della recessione.

Confermata dunque la solidità del mercato del lavoro Usa. Il dato, tra l’altro, è stato migliore delle attese degli analisti, che avevano previsto un valore di 265.000 unità. La media delle ultime quattro settimane si è attestata a 263.000 anch’essa, in calo di 1.000 unità.

Il numero dei lavoratori Usa che continuano a beneficiare dei sussidi di disoccupazione è salito, nella settimana terminata lo scorso 20 agosto, di 14.000 unità, a 2,16 milioni.